cerca

Da San Siro a Bologna, ci vuole coraggio

Ci vuole una certa comprensione dei rapporti di forza per salire le scale e fare ciaone (brutta espressione giovanilistica contemporanea) agli amici. Per poi scendere le scale e andare a dare il cinque (brutta espressione giovanilistica contemporanea aggravata dall'origine inglese) agli avversari.

9 Novembre 2015 alle 16:30

Da San Siro a Bologna, ci vuole coraggio

Silvio Berlusconi sabato sera in tribuna a San Siro durante Milan-Atalanta (foto LaPresse)

Ci vuole una certa comprensione dei rapporti di forza per salire le scale e fare ciaone (brutta espressione giovanilistica contemporanea) agli amici. Per poi scendere le scale e andare a dare il cinque (brutta espressione giovanilistica contemporanea aggravata dall'origine inglese) agli avversari. Ci vuole la sovrana indifferenza della distanza per non vedere i tuoi che desolatamente sgambettano e straparlano e gli avversari che imperversano e sembrano avere più vite di un giovane gatto. Ci vuole un grande istinto di sopravvivenza per fare le prove generali della messa in scena sabato sera a San Siro e recitare la prima, domenica mattina, a Bologna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi