cerca

Comprare subito prodotti israeliani contro i boicottaggi europei

Al direttore - Venezia vorrebbe restituire un po’ d’acqua. Giuseppe De Filippi     Al direttore - Mai come adesso sono d’accordo con i burocrati europei che vogliono etichettare i prodotti israeliani lavorati nelle colonie: il consumatore ha diritto di sapere. Certo la lunghezza delle etichette aumenterà, anche perché dopo il made in colonia israeliana, dobbiamo anche mettere il made in paesi che ...

14/11/19

L’Italia non è uscita dall’Europa: non faccia uscire l’Europa dall’Italia

Al direttore - Il giudice del processo ai carabinieri che depistarono le indagini sul caso Cucchi si è astenuto dal giudicare in quanto ex carabiniere ora in congedo. A mio avviso dovrebbe dimettersi dall’ordine giudiziario oppure dovrebbe essere cacciato. Ma non succederà: è la giustizia bellezza. Frank Cimini   Al direttore - Insomma, a voler sintetizzare il Foglio di ieri, ci sono gli indiani ...

13/11/19

Ilva, occasione della sinistra. Raggi e il possibile che diventa impossibile

Al direttore - Va bene la deriva autoritaria, ma niente pieni poteri eh? Giuseppe De Filippi     Al direttore - Caro Cerasa, la sindaca Virginia Raggi chiede l’intervento dell’esercito per contrastare lo spaccio di droga. Si continua ad affrontare il problema in maniera superficiale e non integrata. Si vuole colpire la catena finale dello spaccio per renderlo invisibile, ma non si fa nulla per ...

12/11/19

lettere al direttore

Il M5s e l’Ilva: cambiare i fatti per restare della stessa opinione

Al direttore - Mentre la sopravvivenza dell’acciaieria di Taranto è ancora appesa a un filo, squillano le trombe contro il capitalismo rapace della multinazionale euroindiana e tornano in auge fantasiosi progetti di nazionalizzazione. Forse gli altiforni non verranno subito sostituiti con le giostre del parco giochi proposto da Beppe Grillo, ma con ogni probabilità assisteremo, tra un prestito ...

09/11/19

Sposarsi con i grillini? No. La pazzia della politica che gioca con la fiducia

Al direttore – Il mojito: basta discriminazioni. Giuseppe De Filippi   La storia mi pare molto semplice. Un investitore accetta di mettere 4 miliardi per salvare Ilva. Lo fa trovandosi uno scudo introdotto due anni prima del suo arrivo. Due anni dopo il suo arrivo lo scudo viene tolto. E il governo che lo ha tolto accusa l’investitore di non mantenere i patti. Ricoveratevi. E presto.     Al ...

08/11/19

I tic anti industriali e le altre balle sullo scudo penale

Al direttore - Geniale: senza acciaio e a crescita zero sai poi che ci fai coi pieni poteri.   Giuseppe De Filippi Lo scudo penale, come ha ricordato bene ieri Marco Bentivogli, non arriva però con ArcelorMittal. Lo scudo penale arriva nel 2015 e viene introdotto su richiesta dei commissari e non di ArcelorMittal. E in questo senso vedere una maggioranza che per nascondere la propria ...

07/11/19

Pieni poderi o pieni poteri: bipolarismi pericolosi. Idee per la manovra

Al direttore - Di questo passo, Salvini non avrà più bisogno di fare campagna elettorale. Michele Magno Davvero ottima la strategia del governo sulle politiche industriali. In sostanza: mettere l’elettorato di fronte alla scelta tra il regalare i pieni poteri a Salvini e il regalare i pieni poderi all’Ilva. Non proprio una grande idea.     Al direttore - Concordo con Lei quando afferma, a ...

06/11/19

lettere al direttore

Le tasse e la loro percezione. Gli antipopulisti prendano lezione dai populisti

Al direttore - Ora tassare i parchi giochi! Giuseppe De Filippi A proposito di tasse. I numeri del Def ci dicono che tra il 2018 e il 2019, dopo cinque anni di riduzione della pressione fiscale, dal 43,6 per cento del 2013 al 41,8 per cento del 2018, la pressione fiscale è aumentata al 41,9 per cento e che tra il 2019 e il 2020 la pressione fiscale aumenterà al 42 per cento. La maggioranza ...

05/11/19

lettere al direttore

Il caso Segre ci ricorda perché le destre vanno separate con il proporzionale

Al direttore - La proposta di Beppe Grillo di privare gli anziani del diritto di voto perché incuranti – per ragioni anagrafiche – del futuro politico, economico e sociale del paese, è stata considerata come la boutade di un comico in vena di gag. Solo l’on. Giorgia Meloni e pochi altri l’hanno preso sul serio, e lo hanno accusato di attentato alla Costituzione e di mettere in discussione il ...

02/11/19

Il M5s contro l’antisemitismo è una notizia (a una condizione)

Al direttore - Il governo rossogiallo non è granché ma una buona notizia forse c’è: forse tra qualche mese o tra qualche anno scopriremo che il grillismo è stato solo un passaggio fugace della nostra vita politica. Maura Delfini La Lega era forte prima di questo governo e continua a essere forte anche ora. C’è però in effetti un dato che andrebbe affrontato: si diceva che l’accordo Pd-M5s avrebbe ...

01/11/19

lettere al direttore

Meno rutti, più cravatte. Ragioni per convertirsi al proporzionale

Al direttore - Caro Cerasa, ho letto con attenzione il suo editoriale, il “Tonfo del vaffa politico”. Ai partiti e ai movimenti politici manca la competenza e il coraggio di confrontarsi sul futuro. Le elezioni in Umbria c’insegnano che i cittadini non hanno mai smesso di fare domande, anzi le richieste stanno aumentando e diventando sempre più particolari. Ciò che manca oggi alla politica è la ...

31/10/19

Salvini e i nemici: dare un senso a un governo che un senso ancora ce l’ha

Al direttore - Ma quindi abbiamo sia Salvini che vince elezioni sia governo Pd/Grillo/Speranza? Giuseppe De Filippi   Il governo deve smettere di credere che il suo senso sia trovare la giusta chiave per sconfiggere Salvini alle elezioni. Pd e M5s devono pensare a come governare, a come dare un significato a questa legislatura, e nel momento in cui si occuperanno un po’ più dell’Italia e un po’ ...

30/10/19

lettere al direttore

Il celibato e il problema del prete virile. M5s e Pd: cronache di Narni

Al direttore - Il punto è: c’è abbastanza Iva da evitare fino al 2023? Giuseppe De Filippi   Al direttore - Il Sinodo, come previsto anche dal Foglio, alla fine ha parlato molto poco di Amazzonia e molto di fine del celibato. Leggo dal documento finale approvato: “Proponiamo di stabilire criteri e disposizioni da parte dell’autorità competente per ordinare sacerdoti uomini idonei e riconosciuti ...

29/10/19

lettere al direttore

Roma e la non differenza tra un giorno di sciopero e uno senza sciopero

Al direttore - Caro Cerasa, lo sciopero è un diritto costituzionalmente garantito. Lo sciopero nei servizi pubblici essenziali però, non deve bloccare il mondo dell’erogazione di un “servizio” e non deve ledere l’utenza che spesso subisce il diritto senza che i doveri siano complessivamente osservati dagli attori in causa (sindacati, lavoratori, datori di lavoro, commissione di Garanzia, ...

26/10/19

Mafia Capitale dimostra che il grillismo viene prima dei grillini

Al direttore - Le foto umbre: vasto programma. Giuseppe De Filippi     Al direttore - Dicono che senza il “pentimento” nessun mafioso ergastolano dovrebbe poter usufruire di premi penitenziari. Dimenticano di rilevare, però, che legare il solo criterio della collaborazione alla possibilità di ottenere qualche permesso ha prodotto negli anni una vera e propria “fabbrica di pentiti” disposti a ...

25/10/19

Multimedia

Servizi