Ieri 550 morti

Il nuovo mondo disegnato dal vaccino dei sogni

L'importanza del profitto. La necessità dello stato leggero. La crucialità della società aperta. Gli anticorpi della globalizzazione. E la circolazione dei cervelli. Seguire il modello dei vaccini per curare non solo la salute ma anche l'economia

Claudio Cerasa

Un mondo con un vaccino in più sarà un mondo più sicuro e certamente più in salute. Ma un mondo desideroso di ritornare in fretta alla normalità dovrebbe imparare a fare presto quello che oggi in molti, anche in Italia, sembrano non riuscire a fare: trasformare il metodo dei vaccini in un modello da sogno non solo per la nostra salute ma anche per la nostra economia

Di più su questi argomenti:
  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.