cerca

Sei parole per smontare intere ideologie

Inutile scrivere lunghi articoli contro le presenti demenze, bastano poche parole dell’antica saggezza, versetti, detti, proverbi

2 Marzo 2019 alle 06:00

Sei parole per smontare intere ideologie

Soir bleu di Edward Hopper, 1914

“Ogni giorno ha il suo affanno” (dalle fanatiche dell’apocalisse ventura, tipo Alexandria Ocasio-Cortez e Greta Thunberg, soltanto Cristo può difenderci). Inutile scrivere lunghi articoli contro le presenti demenze, bastano poche parole dell’antica saggezza, versetti, detti, proverbi... Fra i miei motti preferiti “Il meglio è nemico del bene”, “Cogli l’attimo”, “In chiesa coi santi, in taverna coi ghiottoni”... Pur essendo carichi di anni si adattano a mille situazioni odierne perché l’uomo è sempre lo stesso, i casi della vita sempre i medesimi. Uno dei miei cavalli di battaglia è “Denaro e santità, metà della metà”: solo sei parole per smontare intere ideologie e ostinate utopie, per non invidiare nessuno e per non farsi illusioni, ad esempio su politici che si vorrebbero eccezionalmente integerrimi sebbene l’onestà non possa essere che “metà della metà”. E quando la follia prende l’intera scena e non c’è modo di farla smettere? Anche in questo frangente ho un motto risolutivo: “Caro m’è il sonno”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi