Soir bleu di Edward Hopper, 1914

Sei parole per smontare intere ideologie

Camillo Langone

Inutile scrivere lunghi articoli contro le presenti demenze, bastano poche parole dell’antica saggezza, versetti, detti, proverbi

“Ogni giorno ha il suo affanno” (dalle fanatiche dell’apocalisse ventura, tipo Alexandria Ocasio-Cortez e Greta Thunberg, soltanto Cristo può difenderci). Inutile scrivere lunghi articoli contro le presenti demenze, bastano poche parole dell’antica saggezza, versetti, detti, proverbi... Fra i miei motti preferiti “Il meglio è nemico del bene”, “Cogli l’attimo”, “In chiesa coi santi, in taverna coi ghiottoni”... Pur essendo carichi di anni si adattano a mille situazioni odierne perché l’uomo è sempre lo stesso, i casi della vita sempre i medesimi. Uno dei miei cavalli di battaglia è “Denaro e santità, metà della metà”: solo sei parole per smontare intere ideologie e ostinate utopie, per non invidiare nessuno e per non farsi illusioni, ad esempio su politici che si vorrebbero eccezionalmente integerrimi sebbene l’onestà non possa essere che “metà della metà”. E quando la follia prende l’intera scena e non c’è modo di farla smettere? Anche in questo frangente ho un motto risolutivo: “Caro m’è il sonno”.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).