cerca

Non approfittate del triste spettacolo offerto dalla Chiesa per dimenticare Cristo

Potete non credere che sia il figlio di Dio ma non potete non credere che si sia fatto uccidere per sollevare la vostra condizione

31 Marzo 2018 alle 06:00

Non approfittate del triste spettacolo offerto dalla Chiesa per dimenticare Cristo

Cristo deriso da un soldato. Carl Heinrich Bloch (1835-1890)

Molte persone non vanno in chiesa per via di questo Papa straparlante, Giovedì Santo forse pure stralavante (lavanda dei piedi a detenuti maomettani), e nei giorni precedenti certo stracoprente i monsignori che hanno mancato di rispetto, platealmente, ignobilmente, impunemente, al vecchissimo e malatissimo Papa emerito. Molte persone enfatizzano la rottura bergogliana dimenticando un Papa strabaciante (Giovanni Paolo II nel 1999 baciò il Corano, gettando nella costernazione i cristiani orientali perseguitati dai seguaci di quel libro), un Papa profanatore di cadaveri (Stefano VI), un Papa eretizzante (Liberio), un Papa spergiurante (Pietro) e chissà quanti altri Papi disdicevoli, laggiù nei secoli felicemente bui in cui il mistero proteggeva i pontefici da sé stessi e dal mondo. Molte persone sembrano approfittare del triste spettacolo offerto dalla Chiesa per dimenticare l’uomo oggi chiuso nel sepolcro, e a queste mi rivolgo: potete non credere che sia il figlio di Dio ma non potete non credere che si sia fatto uccidere per sollevare la vostra condizione. E lo volete lasciare solo? O con la sola compagnia dei preti? Se siete migliori di chi lo ha tradito, dimostratelo rendendogli onore. Se siete peggiori o uguali, risarcitelo rendendogli onore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo.trinchi

    15 Settembre 2018 - 11:11

    Quanti nella storia ne sono morti come Cristo? Migliaia e sono scomparsi nei meandri del vivere giorno dopo giorno. Cristo lo uccidera’ definitivamente la testardagine a continuare a presentarlo come figlio di Dio. La trinità che non è altro che una copia del passato di altre religioni trapassate. Il rinnovamento della chiesa è a un bivio: scendere nell’uomo per l’uomo o languire e continuare la sua inconcludenza. Non è facile ma vale la pena tentare. Per la comunità umana ovviamente.

    Report

    Rispondi

  • fabriziocelliforli

    13 Aprile 2018 - 20:08

    Mi limito a ricordare ciò che viene detto a Messa la quale, ed ogni Messa, è un percorso salvifico in miniatura: si entra col confiteor e se ne esce invitati all'agape/eucarestia. ricordo la frase : ecco l'agnello di Dio che toglie i peccati del mondo. Ciò che viene detto nei Vangeli, lo vogliamo ignorare?

    Report

    Rispondi

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    01 Aprile 2018 - 22:10

    Non sarebbe ora di smetterla di mettere in croce Israele ??

    Report

    Rispondi

  • carlo.trinchi

    31 Marzo 2018 - 21:09

    Langone ne l’uno né l’altro. È tutto loro. La fede è un prestito all’umano. L’uomo è quello che vediamo sia in tonaca bianca o nera o senza perché la condizione dell’uomo è rimasta tale e quale e solo l’uomo potrà, se vorrà, porci rimedio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi