L'analisi

Napoli batte cassa. Draghi non ci sta. Il piano del governo per le città in dissesto

Non si arriverà al commissario straordinario come fu per Roma. Lo stato si accollerà una parte del debito dei comuni sull'orlo della bancarotta, ma imporrà un piano di rientro

Simone Canettieri e Valerio Valentini

Manfredi minaccia le dimissioni con Palazzo Chigi. Ma per salvare Napoli servirà un disegno più ampio: coinvolte anche Torino e Palermo, e forse Reggio Calabria. Da Palazzo San Giacomo chiedono di fare presto, o il Pnrr è a rischio. Per il Mef servono almeno 500 milioni, e ora non ci sono. Se ne riparla nel 2022