Danilo Letterman Show

#Controinformazione, il Tg di Toninelli. Per lottare contro il governo, stando al governo

Un appuntamento fisso sui social dell'ex ministro grillino dei Trasporti. Per combattere il “giornale unico che da mesi dice che con Draghi va sempre tutto bene”

Enrico Cicchetti

"Torniamo a sorridere e a essere allegri, in quanto più informati, e a stare insieme. Grazie".

Altroché "Goodnight, and good luck". Non è Edward R. Murrow, del resto, a dare l'arrivederci al suo pubblico dopo il notiziario ma un conduttore ben più anomalo: Danilo Toninelli. L'ex ministro dei Trasporti grillino, ora in versione anchorman (dopo avere indossato i panni dello scrittore), ha deciso di lottare contro il governo Draghi, pure essendo dentro il governo DraghiUn cortocircuito che non è prerogativa di Salvini, insomma.

E così, invece del mitico See It Now, Toninelli lancia #Controinformazione, un appuntamento fisso sui suoi canali social ngrazie al quale – sostiene lui – combatterà il “'giornale unico' che da mesi dice che con Draghi va sempre tutto bene”. In altre parole: un'operazione grillismo della prima ora.

   

 

"C'è tanta rabbia, tanta confusione, tanta disinformazione", dice Toninelli, "è giunto il momento di fare qualche cosa. Pensavo a qualche diretta, una o due a settimana". Diego "Zoro" Bianchi, Makkox e la redazione di Propaganda Live si stanno già fregando le mani. Perché l'ex numero uno delle Infrastrutture è un campione ineguagliato di gaffe e trovate di involontario umorismo. E già nei primi episodi della sua #Controinformazione ha regalato alcune perle: dice di volere fare "corretta informazione su quanto accade ogni giorno" e raccontare "con estrema trasparenza tutte le battaglie che stiamo portando avanti (e in alcuni casi perdendo) in Parlamento". Testuale. 

"E' difficilissimo per uno dei Cinque stelle stare in questo governo", lamenta poi Toninelli, "Draghi non comunica, non racconta cosa sta accadendo. Ci sono tante cose che non vanno e che vanno dette, per forza. Il centrodestra ogni giorno ne spara una".

Meglio non lasciare a loro l'esclusiva. E Toninelli è pronto a sparare le sue. Ci era mancato. 

   

Di più su questi argomenti:
  • Enrico Cicchetti
  • Nato nelle terre di Virgilio in un afoso settembre del 1987, cerca refrigerio in quelle di Enea. Al Foglio dal 2016