Mastella: “Conte deve riconciliarsi con Renzi”

Carmelo Caruso

"I responsabili sono come i carri armati di Mussolini. Li spostano ma restano sempre quelli", ci dice il sindaco di Benevento

“Questi non erano i responsabili che avevo in mente”. Clemente Mastella I have a dream. La sua Sandra non è tra i costruttori. Il gruppo si è costituito ma non potrà avvalersi della sua sapienza. Ed è una perdita.

 

Cosa è nato? Una schiuma di responsabili? 

Un gruppo che sta portando avanti un tentativo disperato di salvare Conte. Ma dove è l’anima centrista?

 

Dicono che ci sia stata una lite furibonda con la sua Sandra che è così mite ...

Gregorio de Falco chiedeva di mettere nel simbolo il Cd e allora a quel punto perché non il simbolo di chi in Campania ha un radicamento territoriale? 

 

Il pallottoliere è fermo.

Di peggio. È sceso. 

 

Manca perfino l’eroe Ciampolillo. Non è giusto.

E il Pd ha prestato una senatrice. La responsabilità è una cosa seria. Serve un progetto. Un’idea del mondo. Qui invece stanno spostando i carri armati come faceva Mussolini. Ma i carri sono sempre quelli.

 

Conte deve fare pace con Renzi? 

Escono ammaccati tutti e due e rischiano di uscire di scena a braccetto. Come nel duello Andreatta e Formica. Loro litigavano e altri ne approfittavano.

 

Diceva Nabokov “la mia matita si consuma meno della mia gomma”. Cancellare le offese? 

In politica io non ho mai detto la parola “mai”. Conte ha bisogno di Renzi, e Renzi ha ancora bisogno di Conte.

 

La riconciliazione nazionale?

Meglio una riscrittura nazionale del programma e si riparte. E lo dico io che con Renzi ...

Di più su questi argomenti:
  • Carmelo Caruso
  • Carmelo Caruso, giornalista a Palermo, Milano, Roma. Ha iniziato a La Repubblica, ha scritto otto anni per Panorama occupandosi di politica, cronaca, cultura. Nel 2018 a Il Giornale. Oggi in redazione a Il Foglio.