cerca

Il 25 aprile ci ricorda che vale la pena rischiare di morire per vivere nella libertà

Cosa non possiamo dimenticare della guerra per la Liberazione

25 Aprile 2018 alle 06:13

Loading the player...

In Italia la libertà e la democrazia sono state il risultato del sacrificio di migliaia di giovani militari americani e inglesi (e di molte altre nazioni) che lasciarono le loro case per venire a combattere contro l’oppressione nazista e fascista. Ogni anno ci ricordano che non si può vivere sotto una dittatura e che è meglio rischiare di morire per conquistare la libertà.

Rocco Todero

Più Visti

Perché il calcio italiano è in fuorigioco

Da sinistra Angelo Clarizia sub commissario Figc, Giovanni Malagò, presidente del Coni, Roberto Fabbricini commissario Figc e Alessandro Costacurta sub commissario Figc (Foto Imagoeconomica)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi