cerca

I gesuiti dai libri al trono di Pietro

Da 500 anni uno sguardo che cerca di leggere Dio nella storia

I membri di quest’ordine così controverso sono stati creatori di primo piano su quasi tutte le frontiere della cultura. E, da Pascal a “Silence”, i grandi autori si sono spesso soffermati a scrutare e rappresentare i loro gesti e silenzi

27 Febbraio 2017 alle 16:23

Da 500 anni uno sguardo che cerca di leggere Dio nella storia

Jeremy Irons in “Mission” di Roland Joffé (1986), dove si raccontano gli inizi della teologia della liberazione con i gesuiti schierati al fianco degli indios contro i portoghesi

“E faremo nostro compito il mistero delle cose, come fossimo spie di Dio” (William Shakespeare, “Re Lear”) C’è una variazione significativa, nell’adattamento che Martin Scorsese ha tratto da “Silenzio” di Shusaku Endo, sulle persecuzioni e le apostasie (venivamo definite “cedimenti”) dei cristiani in Giappone. Che modifica, interpreta e osa dare voce a quanto invece, nel romanzo stesso, viene espresso proprio – non a caso – da un silenzio. I due gesuiti protagonisti, dopo aver abiurato, lavorano ormai per le autorità...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi