cerca

L'italia vista dagli altri

Il governo ha un problema con l'Iva

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese

18 Aprile 2019 alle 10:21

Il governo ha un problema con l'Iva

Foto Imagoeconomica

La Difesa contro Salvini

Parigi, 18 apr 08:40 - (Agenzia Nova) - Lo Stato maggiore della Difesa si ribella contro la decisione di chiudere i porti ai migranti presa dal vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per fermare i nuovi flussi migratori che potrebbero riprendere dalla Libia a causa degli scontri nel paese. Per il settimanale francese “Le Point”, la mossa di Salvini è stata interpretata dal ministero della Difesa come una “ingerenza” nelle sue attività. “Quando c’è una guerra in corso non si ha più a che fare con dei migranti, ma con dei rifugiati, e i rifugiati devono essere accolti. Non ho tempo da perdere con questi deliri”, ha detto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta. Il capo di Stato maggiore della Difesa, il generale Enzo Vecciarelli, ha denunciato “l’intimidazione” subita da Salvini. “La direttiva del ministro dell’Interno viola tutti i principi. Non dipendiamo dal ministro dell’Interno. Siamo in democrazia, non in un regime”, ha detto Vecciarelli. Alcune settimane fa anche l’ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante della Guardia costiera, ha criticato Salvini in un messaggio, in cui afferma che rispondere alle richieste di soccorso in mare è “un dovere morale”.

Leggi l’articolo del Point

Moavero Milanesi, esagerate cifre Al Sarraj su ondata migratoria

Vienna, 18 apr 08:40 - (Agenzia Nova) - In una recente intervista al “Corriere della Sera”, il presidente del governo di accordo nazionale della Libia, Fayez al Sarraj, ha dichiarato che 800 mila migranti potrebbero riversarsi dal paese in Italia a causa degli scontri in corso a Tripoli. Ad Al Sarraj ha risposto il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale, Enzo Moavero Milanesi, in un'intervista concessa all'emittente radiofonica “Radio Capital” nella giornata di ieri, 17 aprile. Per il titolare della Farnesina, riferisce il quotidiano austriaco “Tiroler Tageszeitung”, le cifre di Al Sarraj sono “esagerate, esorbitanti” e dalla Libia potrebbero partire per l'Italia “soltanto poche migliaia di persone”. In particolare, secondo un rapporto dei servizi segreti italiani, sarebbero “circa seimila” quanti intendono lasciare la Libia per l'Italia.

Leggi l’articolo della Tiroler Tageszeitung

Tria conferma aumento dell'Iva, scontro con Di Maio e Salvini

Madrid, 18 apr 08:40 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, ha confermato che l'Iva aumenterà nel prossimo biennio, 2020-2021, se non verranno trovate alternative per evitarlo. Le parole di Tria, pronunciate ieri 17 aprile in un intervento davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, hanno messo sul piede di guerra i due vicepresidenti del Consiglio, Luigi Di Maio del Movimento 5 stelle e Matteo Salvini della Lega, che lo hanno prontamente smentito, invitandolo ad una maggior prudenza. Lo riferisce il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", spiegando che i due partiti di maggioranza avevano promesso che non avrebbero aumentato il carico fiscale che grava sulle famiglie facendo lievitare l'Iva. Ma il ministro dell'Economia, che è indipendente, ha dimostrato che l'attuale realtà economica esige una rotta diversa. "L'Iva aumenterà in attesa di misure per evitarlo", ha ammesso. Secondo gli analisti, l'aumento dell'Iva potrebbe tradursi in un supplemento medio di circa 538 euro all'anno e si concretizzerebbe dal 1 gennaio del prossimo anno.

Leggi l’articolo della Vanguardia

Benetton lancia un nuovo piano per rafforzare la rete di vendita

Madrid, 18 apr 08:40 - (Agenzia Nova) - Il gruppo Benetton mira a crescere a livello globale con il lancio di un "piano importante" per rafforzare la propria rete di vendita che porterà all'apertura di numerosi negozi in Italia e nelle principali città del mondo nel 2019. Lo riferisce il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", spiegando che il progetto rappresenta un passo decisivo nello sviluppo del colosso italiano che conta attualmente circa 5.000 punti vendita sparsi in tutto il mondo.

Leggi l’articolo della Vanguardia

Tim, Tar conferma la decisione della Consob su controllo Vivendi

Parigi, 18 apr 08:40 - (Agenzia Nova) - Nella giornata di ieri, 17 aprile, una sentenza del Tar ha confermato una decisione della Consob presa nel 2017, secondo la quale Vivendi esercitava un “controllo di fatto” su Telecom Italia. Lo riferisce il quotidiano francese “Le Figaro”, spiegando che il Tar ha rigettato gli appelli presentati da Vivendi e da Tim. Vivendi è l’azionista di maggioranza di Telecom Italia con il 24 per cento del capitale. Nel 2017 il gruppo francese controllava circa due terzi del consiglio di amministrazione. In seguito alla decisione della Consob, Tim si è vista applicare una multa da 74,3 milioni di euro per non aver dichiarato che il suo principale azionista era Vivendi. La sanzione era stata sospesa nell’attesa del verdetto del tribunale. 

Leggi l’articolo del Figaro

 


PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Usa: compagnia di navigazione italiana multata per sversamenti petroliferi

New York, 18 apr 08:40 - (Agenzia Nova) - Una compagnia di navigazione italiana, la d'Amico Società di Navigazione SpA, ha ammesso di aver scaricato intenzionalmente rifiuti oleosi e altri inquinanti in mare anziché smaltirli, e per questo pagherà una sanzione da 4 milioni di dollari. Le autorità statunitensi del New Jersey hanno riferito ieri, 17 aprile, che la compagnia, con sede a Palermo, si è dichiarata colpevole di violazione della legge sulla prevenzione dell'inquinamento causato dalle navi. L'accusa coinvolge la petroliera Cielo di Milano che ha visitato i porti del New Jersey, del Maryland e della Florida più volte nel 2014 e nel 2015.

Leggi l’articolo del New York Times

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi