cerca

Lo slogan della Lega “prima l’Italia” conquista il Nord

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Abc, Telegraph, Figaro, Korea Herald...

2 Maggio 2018 alle 09:40

Lo slogan della Lega “prima l’Italia” conquista il Nord

Foto LaPresse

Lo slogan della Lega “prima l’Italia” conquista il Nord Italia

Madrid, 2 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - “Prima l’Italia”, lo slogan mutuato da quello del presidente Usa Donal Trump, “America first”, e ripetuto in tutto il paese da Matteo Salvini, leader della Lega, sembra trovare seguito nell'elettorato italiano. Lo riferisce il quotidiano spagnolo “Abc” che, dopo aver ricordato la vittoria elettorale di domenica scorsa in Friuli, aggiunge come un luogo emblematico per evocare il motto di Salvini sia Sesto San Giovanni, comune di 82.000 abitanti. Il nuovo sindaco della città situata a soli 10 chilometri da Milano, Roberto Di Stefano, 40 anni, eletto scorso giugno, dopo 70 anni di ininterrotta amministrazione del centrosinistra, viene infatti definito un "sindaco contro l'islamizzazione". 

Leggi l’articolo dell’Abc

Il M5s esorta la Lega a unirsi alla richiesta di nuove elezioni

Madrid, 2 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - Il candidato premier del Movimento 5Stelle (M5s), Luigi Di Maio, ha sollecitato ieri il leader della Lega, Matteo Salvini, a unirsi alla richiesta di tornare alle urne nel mese di giugno, data l'incapacità delle forze politiche di accordarsi per una maggioranza. Il quotidiano “La Vanguardia” riferisce come Di Maio abbia pubblicato un video su Facebook nel quale critica il fatto che le varie parti politiche, Lega e Partito democratico (Pd), non siano state in grado di accettare la formazione di un governo per guidare il paese dopo le elezioni generali del 4 marzo. "E 'una vergogna come tutti i partiti stiano pensando solo al proprio interesse", ha dichiarato Di Maio.

Leggi l’articolo della Vanguardia

Le scogliere della Liguria minacciate da orde di scalatori

Londra, 2 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - Orde di scalatori professionisti e dilettanti stanno mettendo a rischio una delle più belle aree naturali d'Europa, le scogliere di Finale Ligure nei pressi di Savona, e minacciano i siti di nidificazione di falchi pellegrini, gufi reali e diverse specie di lucertole. Lo denunciano le organizzazioni in difesa dell'ambiente e gli operatori turistici della Liguria secondo i quali le pareti calcaree a strapiombo sul mare sono ormai disseminate con decine di migliaia di chiodi, ancoraggi e altri strumenti metallici utilizzati negli oltre 4 mila percorsi fissi creati per soddisfare la crescente popolarità dello sport noto come "free climbing".

Leggi l’articolo del Telegraph

 


PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Mario Monti, necessario dotare Bruxelles di risorse proprie

Parigi, 2 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - “Se I cittadini si rivolgono a Le Pen in Francia o a Salvini in Italia è perché hanno paura. Non è promettendo più reddito a colpi di riduzione delle tasse che si elimineranno queste paure, ma permettendo un controllo delle migrazioni e assicurando la sicurezza su scala europea con delle competenze e delle risorse finanziarie”. È quanto affermato dall’ex premier italiano Mario Monti in un’intervista a “Le Figaro”. “Se si identificano nuove funzioni prioritarie, è necessario che l’Unione europea abbia risorse proprie. Questo tema non potrà essere evitato in occasione della negoziazione di bilancio che si aprirà” ha aggiunto Monti, sottolineando che la procedura sarà “politicamente pesante” visto che ci sarà bisogno di un “accordo unanime” del Consiglio e del Parlamento, insieme alla ratifica di ogni Stato membro. 

Leggi l’articolo del Figaro

Usa-Corea del Sud: Washington impone dazi alle importazioni sudcoreane di carbonio e acciaio legato

Seul, 2 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti imporranno dazi anti-dumping alle importazioni di barre di carbonio e acciaio legato dalla Corea del Sud, a causa del loro deleterio effetto sull’industria nazionale. Lo ha annunciato ieri la Us International Trade Commission (Commissione Usa sul commercio internazionale), dopo aver decretato che tali importazioni hanno causato un “danno materiale” alla manifattura statunitense. La commissione ha raggiunto la medesima conclusione in merito alle importazioni di carbonio e cavi e barre di determinati tipi di leghe d’acciaio provenienti da Italia, Spagna, Turchia e Regno Unito. Il dipartimento del Commercio Usa aveva stabilito lo scorso marzo che quei cinque paesi erano responsabili di pratiche di dumping ai danni degli Usa.

Leggi l’articolo del Korea Herald

Ambasciatore Massari, Tap è fra progetti prioritari per Italia e Azerbaigian

Baku, 2 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - Il progetto di costruzione del gasdotto Tap è una delle priorità per i governi dell’Italia e dell’Azerbaigian. Lo ha detto ieri l'ambasciatore italiano in Azerbaigian, Augusto Massari, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa “Trend”. "Questo progetto unisce gli interessi di tutta l'Europa, perché consente di diversificare le fonti di approvvigionamento energetico di vari paesi. Come sapete, il gas della regione del Caspio scorrerà attraverso l'Italia verso altri paesi europei, quindi siamo anche interessati ad un elevato livello di sviluppo della rete", ha detto Massari. Il diplomatico non ha mancato di sottolineare alcune difficoltà riscontrate durante l'attuazione del progetto – in riferimento alle procedure di espianto degli ulivi situati lungo il percorso del gasdotto – hanno trovato la loro soluzione e non ne impediscono l'attuazione. "La stretta amicizia e il partenariato strategico tra Italia e Azerbaigian permettono di dire che tutte le questioni saranno risolte", ha detto Massari.

Leggi l’articolo del Trend

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi