La concorrenza ai tempi di Airbnb

La proposta italiana e la rivolta dei sindaci europei. Ma la realtà ha due facce

3

11/02/2020

Limitare a tre gli immobili che un privato può affittare per soggiorni brevi, diversamente sarà equiparabile a un’impresa con relativi oneri. Così il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini vuol riformare l’attività alberghiera che vede in competizione i privati che si affidano a piattaforme digitali come Airbnb e le strutture tradizionali come alberghi e pensioni. Messa così pare accettabile, dopo il tentato blitz con il solito emendamento Pd al decreto Milleproroghe e la solita controffensiva di Italia viva in difesa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.