Le sorprese della democrazia americana

Giuliano Ferrara

Reporter:

Giuliano Ferrara

1

04/02/2020

D elle primarie americane parlo con i “bonettos” amici del Foglio, Stefano Pistolini e Christian Rocca. All’esordio del romanzone di Fruttero & Lucentini, ricorderete, un celebre americanista di Torino era delicatamente sbertucciato più o meno così per la pronuncia ortodossa del nome della città fatale dell’indipendenza americana, il tè scaricato di brutto sulle banchine del porto eccetera: “Bàston, disse l’americanista Bonetto”. Ecco allora le conclusioni dell’analisi dei Bonettos. Poi si vedranno i perché. Pistolini: “Siamo nelle mani di Bloomberg”. Rocca:...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.