Come il gerarca minore Crimi è diventato il generale maggiore

3

23/01/2020

Roma. Lo nominano segretario liquidatore del vaffa, “reggente”, altra figura che consegnano alla scienza politica dopo “facilitatore, “elevato”, tutte cariche patacca come la laurea consegnata a Beppe Grillo: “Sono davvero emozionato…”. E raccontano che anche Vito Crimi si sia commosso quando gli uomini di Luigi Di Maio lo hanno cominciato a vestire come quel cardinale Viglietti di Paolo Sorrentino, il tontolone del Conclave che viene scelto Papa, l’uomo adatto perché inadatto. Prende infatti il comando del M5s, per abbandono preventivo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.