Altro che teoremi

Reporter:

Annalisa Chirico

1

16/01/2020

Roma. Una “cattedrale della giustizia e del diritto”, Calogero Mannino definisce così la sentenza che lo manda assolto in un processo “abbreviato” che è durato sei anni. Finalmente conosciamo le motivazioni della pronuncia con cui, lo scorso luglio, la Corte d’appello di Palermo ha demolito l’architrave della presunta “trattativa” tra pezzi dello stato e Cosa nostra. I giudici non si sono fermati alla lettura delle carte processuali del primo grado ma hanno riaperto l’istruttoria dibattimentale per scandagliare ogni dubbio. L’esito...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.