L’assassinio di Pinelli diventò il suo funerale. Storia accidentata di un dipinto

2

11/12/2019

C inquant’anni fa avevo tredici anni e mi sono portato dietro per tutto questo tempo le immagini in bianco e nero della strage di Piazza Fontana e di quello che ne seguì: i titoli urlati dei giornali; la disperazione delle persone; il volto spaventato di Valpreda e il faccione bonario di Pinelli; altre stragi; la paura; il terrorismo; le bugie e i depistaggi. Nulla era come sembrava. Nella mia testa quelle immagini hanno roteato in continuazione, come una giostra impazzita...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.