Queste vite senza pietà, che trasformano i nostri pensieri nel nostro destino

2

04/12/2019

P rovate a chiedervelo: qual è stata l’ultima volta in cui, leggendo una pagina di romanzo (ma anche due righe con, affiorante, un’osservazione obliqua, un aggettivo di straforo o una similitudine – se ne fanno ancora?) avete gioito di quel soprassalto interiore che ogni lettore felice conosce? Sto parlando proprio di quell’intima, repentina epifania che, sfolgorando al centro di una pagina, vi fa ammettere “sì, è proprio così, che bellezza leggere la vita infilzata nei tratti essenziali, e che ironia,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.