Zero Murgia, più Veltroni

1

15/11/2019

N on ho letto il nuovo romanzo, un giallo, di Walter Veltroni, Assassinio a Villa Borghese, e ci sono concrete possibilità che non lo faccia – il tempo è poco e ho ancora indietro metà dei polizieschi milanesi di Scerbanenco. Se pensate che sfoderi la consunta battuta, “non l’ho letto e non mi piace”, variamente attribuita ma forse di Vanni Scheiwiller, non lo farò. Preferirei invece leggerlo e magari dire, come Nanni Moretti di Spinaceto: pensavo peggio. Ma soprattutto ora...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.