L’anello perduto

1

14/11/2019

L a sensazione è che si sia rotto un patto. Nelle lacrime dei veneziani, quelli rimasti in città e quelli che hanno compiuto l’esodo nell’entroterra, oltre all’amarezza per i morti e gli incendi, per le imbarcazioni danneggiate, le vetrine frantumate, i depositi allagati e per San Marco e le chiese invase dalle acque, si avverte il dolore derivante dalla rottura della diathekeē tra Venezia e il Mare. La sensibilizzazione ambientale educa la coscienza e l’azione, ma non prepara l’uomo a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.