La storia dei programmi del passato ci ricorda che i programmi migliori sono quelli che non ci sono

Marianna Rizzini

Reporter:

Marianna Rizzini

7

05/09/2019

Roma. Chiamala se vuoi (com’è stata chiamata) “bozza di lavoro”. Fatto sta che la bozza di lavoro, anche detta “programma”, era il canovaccio attorno a cui già si arrovellavano i promessi sposi del governo rossogiallo a un giorno dall’avvio. Non c’è stata soltanto la frase (poi emendata nella versione finale) che ha fatto sorridere più di un abitante della città eterna governata da Virginia Raggi, al punto numero 26 della prima versione del programma di governo Pd-Cinque stelle: “Il governo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.