Lo stallo del Papa geopolitico

Precursore sull’Amazzonia, silenzioso su Hong Kong. Chi dà le carte è la Cina

3

27/08/2019

Due sono i grandi dossier internazionali che occupano la scrivania di Papa Francesco, Papa politico che ha rispolverato i fasti antichi della geopolitica della chiesa cattolica dopo la stagione di ripiegamento con Tarcisio Bertone in segreteria di stato. Per il Papa preso dalla fine del mondo (e per di più gesuita), d’altra parte, non poteva che essere così. Uno è l’Amazzonia, che oggi brucia ed è sulle prime pagine dei giornali, ma che da tempo è nel pensiero di Bergoglio,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.