L’Eurotower è un buon guardiano o è diventato un leviatano?

Interrogativi dal libro “Vigilare le banche in Europa” sui limiti (troppi o troppo pochi?) della supervisione bancaria

Reporter:

Stefano Cingolani

3

26/07/2019

Roma. C’era una volta la “vigilanza all’orecchio”. Sì, quando nasceva un problema il banchiere lo bisbigliava al governatore della Banca d’Italia che, senza far sapere nulla ai clienti, alla Borsa e men che meno ai giornali, interveniva o suggeriva la soluzione. A onor del vero, va detto che il governatore informava sempre il ministro del Tesoro anche se spesso faceva di testa sua. Così andò avanti da Donato Menichella a Guido Carli. Il momento culminante fu nel 1971 quando il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.