Da Leopardi a Montale. Le mille lune che gravitano intorno alla poesia italiana

2

18/07/2019

L una, moon, lune, Mond, selène, lunà: in quante lingue i poeti hanno cantato la luna? Probabilmente, lo hanno fatto in tutte le lingue e in tutte le epoche della storia della civiltà, al punto che una certa coscienza popolare addirittura identifica luna e poesia, lunatico e poetico, astralità e astrazione. La contemplazione stessa della luna è di per sé un’operazione poetica, tale da stimolare la creatività individuale e sociale e consentire le più svariate interpretazioni: la “polisemìa” dell’astro lunare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.