Contro il garantismo a 180 gradi

La gogna riservata a Carola Rackete è una ferita allo stato di diritto

3

02/07/2019

Fino a che non sarà condannata in via definitiva, come prevede il nostro stato di diritto, Carola Rackete, la comandante della Sea Watch, è una persona innocente. Attualmente è agli arresti con l’accusa da parte della procura di Agrigento di rifiuto di obbedienza a nave da guerra e tentato naufragio, a causa della collisione della motovedetta della Guardia di finanza che voleva impedire l’attracco alla nave della ong. Tra l’altro, la Rackete al momento non ha potuto difendersi, solo ieri...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.