A prova di presidenza

Reporter:

Micol Flammini

1

02/07/2019

Roma. C’è solo un punto chiaro in questa Unione europea a caccia di nomi e facce possibili: che da ieri la presidenza del Consiglio dell’Unione europea è passata nelle mani della Finlandia. La attendeva con voglia, quasi vorace, pronta a strapparla alla Romania quando sei mesi fa si apprestava ad assumere il suo ruolo. Tra i vari non siete pronti, scansatevi, datevi altri sei mesi di tempo, era dovuto intervenire Donald Tusk, che dell’Ue è ormai il pacificatore e lo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.