“Sono nato sotto il socialismo chavista”

Un esule venezuelano ne dice quattro ai politici americani Scrive Usa Today (1/3)

11

18/03/2019

La prima volta avevo 15 anni. Era il 2014 a Caracas, in Venezuela, e avevo passato più di un’ora in fila ad aspettare. Quando sono arrivato al registro, ho notato che quel giorno avevo dimenticato il mio documento. Senza il documento d’identità, il sistema di razionamento del governo non permetteva al supermercato di vendere alla mia famiglia l’intera quota di cibo di cui avevamo bisogno”, racconta Daniel Di Martino. “Questo era abbastanza normale per me. Per tutta la vita, ho...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.