Prima il talento, poi le declinazioni

1

29/06/2019

I o risolverei tutto con Shakespeare. Sempre. Le riunioni di condominio con Macbeth. Il governo con Lear. Le questioni di genere e semantica con la rosa che non perde il suo profumo anche se non la chiami rosa di Romeo e Giulietta. E invece no, bisogna dibattere, porre il tema. Non ho visto la partita contro le cinesi che sono superbamente felice che abbiano vinto le italiane (mondiali per davvero, giocassero pure a Colobraro, paese della sfiga, Lucania interna), peraltro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.