cerca

Scusa se non parlo abbastanza, ho una scuola di danza nello stomaco

Ho perso il diritto unico alla paura, adesso tocca a mia figlia: a me la tenerezza straziante

Annalena Benini

Email:

benini@ilfoglio.it

14 Settembre 2018 alle 11:47

Scusa se non parlo abbastanza, ho una scuola di danza nello stomaco

Foto pixabay.com

Credevo di essere la sola, in famiglia, ad avere il diritto alle preoccupazioni. Perché sono la madre, perché se i libri di scuola non li compro io non lo fa nessuno, perché i bambini sono bambini e i maschi, beh i maschi si sa che sono maschi.    Quindi solo io posso avere in testa l’elenco delle paure in ordine alfabetico, dalla A di annegamento alla Z di zecca che si attacca ai bambini e fa venire la febbre e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi