Lo spirito di Icardi e l'inclinazione di Ilicic

L'attaccante dell'Inter risponde con quattro gol ai critici, il centrocampista dell'Atalanta rende utili le cose scontate

20 Marzo 2018 alle 17:16

Lo spirito di Icardi

Che cosa lo muova verso il gol non è piu’ un mistero. Icardi è il fantasma che sparisce e riappare nel castello dagli specchi incantati. Vive riflesso, volteggiando; è uno ma sembrano cento. E quando segna poi ne fa il doppio, il triplo e, ultima apparizione, il quadruplo. Risponde a chi lo evoca, come uno vero spirito. Spalletti ne aveva ricordato le catene, lui le ha spezzate. A cosa serve rendersi invisibile se poi ci si deve giustificare dell’assenza? Icardi è un lenzuolo che si scopre solo dentro la porta. E’ il fantasma che rende insonni le notti dei portieri e futili le chiacchiere dei suoi allenatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi