Il primario Ballardini e il vespro di Tavecchio

Quando si presenta in tv l'allenatore del Genoa cambia mestiere. Preghiera e confessione, al tramonto, dell'ex presidente della Figc

21 Novembre 2017 alle 11:24

Il primario

Quando si presenta in televisione dopo una partita, Ballardini cambia mestiere. Da allenatore si trasforma in medico. Non un medico qualsiasi, bensì un chirurgo, uno importante, il primo dell’ospedale: il primario. Potrebbe aver salvato il paziente oppure, con rammarico, annunciato a tutti che l’uomo è sfortunatamente deceduto. Una questione di vita o di morte, di vittoria o di sconfitta. La sua espressione è identica, perché il Primario, quando spiega, non può permettersi nessuna emozione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi