cerca

La missione d’autunno della Merkel è evitare un “no deal” post Brexit

Dopo l'ibernazione dovuta al Covid-19, l'economia europea non può permettersi un'altra crisi. Si lavora a un'intesa da chiudere entro novembre 

30 Luglio 2020 alle 12:32

La missione d’autunno della Merkel è evitare un “no deal” post Brexit

foto LaPresse

Bruxelles. Dopo lo storico accordo del Consiglio europeo sul Recovery fund, la missione impossibile di Angela Merkel sarà evitare un “no deal” con Boris Johnson sul post Brexit in autunno. L’intesa su un accordo commerciale che regoli le relazioni tra l’Unione europea e il Regno Unito dal 1 gennaio 2021 è la seconda priorità che si è fissata la cancelliera tedesca, dopo che la Germania ha assunto la presidenza di turno dell’Ue. Le trattative tra i due capi-negoziatori Michel Barnier...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Carretta

Corrispondente a Bruxelles per Radio Radicale. Da nove anni copre le istituzioni europee e altri eventi internazionali e cura una rassegna della stampa internazionale. Dal 2004 collabora regolarmente con il Foglio, scrivendo di Europa, Nato, relazioni transatlantiche, politica francese e Belgio. E' stato militante radicale, assistente al Parlamento europeo e tesoriere di Non c'è Pace senza Giustizia. Dopo un decennio a contatto con le istituzioni europee, il suo euro-entusiasmo si è trasformato in euro-realismo: l'Europa è quello che è, ma se non ci fosse bisognerebbe inventarla. Così anche per i radicali.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi