cerca

di cosa parlare stasera a cena

La candidatura di Sansa in Liguria e un viaggio a Bruxelles

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati per voi da Giuseppe De Filippi

17 Luglio 2020 alle 18:53

La candidatura di Sansa in Liguria e un viaggio a Bruxelles

C'è un vertice importante in Europa

 

  

Giuseppe Conte è consapevole delle divergenze, vuole trattare ma fissa una linea che per l'Italia non deve essere superata. In inglese dice altro, un po' più formale e un po' europeese

 

  

Andiamo nell'angolo di Mark Rutte, il duro che fa il duro e dice che le trattative saranno dure. Un po' troppo nella parte per essere vero, però complimenti per il milione di follower potendo pescare tra la ridotta popolazione olandese

    

Deve avere qualità speciali, e forse anche straordinari difetti, ma il candidato ormai molto probabile per la riproposizione in Liguria della maggioranza governativa, Ferruccio Sansa, già giornalista del Fatto, riesce a tenere assieme apprezzamenti di origine disperata e a farsi gradire anche da chi avrebbe qualche ragione per detestato. Ieri Luigi Di Maio, sempre un po' avventato, ha provato a stopparlo ricordando le tante occasioni di scontro tra Sansa e nientemeno che Beppe Grillo, peraltro suo vicino di casa. Oggi è stato lo stesso Grillo a pregare Di Maio di farsi i candidati suoi e non rompere le scatole. Il fondatore dei 5 stelle ha tranciato il dibattito interno (dibattito interno?) e ha chiuso la questione. E nei giorni scorsi, lo ripeschiamo per ovvie ragioni, c'era stato un altro endorsement forte e da dove non te lo saresti aspettato, perché Filippo Sensi, nomfup su Twitter e stratega della comunicazione per Matteo Renzi, quando il giornale di Sansa ne scriveva cose terribili, lo aveva elogiato senza remore, con uno speciale encomio sul tratto umano

 

 

  

Vincenzo De Luca continua nella sua campagna elettorale comparativa, che inevitabilmente lo porta a scontrarsi con altri presidenti e anche compagni di partito

 

  

  
Stati Uniti maltrattati di brutto da Maduro

 

 

I giapponesi tengono il punto sulle date indicate per le Olimpiadi

 
 

Tutti guardano all'Atalanta e qui si dà spazio alla dea per favorire le vostre conversazioni a cena

 

 

Non è mai troppo tardi per essere knighted in UK, per entrare tra i meritevoli di onorificenze dalla Regina

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    18 Luglio 2020 - 18:30

    Vecchio come il cucco ho avuto piacere/dispiacere di essere stato suddito (si fa per dire) di tutti i primi ministri della repubblica nata nel 1945.Alcuni eccellenti ( metti De Gasperi) altri cialtroni ,ma eppur bravi eredi della tradizione teatrale del Carro di Tespi solo Giuseppi eun trovatello uno scappato d casa. Ad ognuno la sua croce ,anche ai popoli . Forse è una malignità ma Giuseppi ha una educazione modo di fare che surclassa le più esperte cameriere di sua grazia la Regina Elisabetta II. Putroppo Giuseppi è un omo ..............( truch truch) p.s. beccateve anche voi Foglianti i puntini del ciufelo....... tornate alla quinta elementare indove le maestre straordinarie impartivano salutari pincipi di vivere civile e la frase finiva col punto fermo . La domanda è , Giuseppi ha fatto le elementari? E i Foglianti lo hanno letto il Galateo di chi non me lo ricordo uora-uora ma dopo mi viene in mente.Con tanta simpatia luigiòn

    Report

    Rispondi

Servizi