cerca

Le notizie del giorno, in breve

Il ricollocamento dei migranti della nave Eleonore e l'offerta francese all’Iran

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

3 Settembre 2019 alle 21:35

Il ricollocamento dei  migranti della nave Eleonore e l'offerta francese all’Iran

foto LaPresse

DALL'ITALIA

  

“Programma chiuso. Ora tocca alla squadra” dice Di Maio. Il 79 per cento degli iscritti alla piattaforma Rousseau ha votato a favore della nascita di un nuovo esecutivo assieme al Pd, con Conte premier. Nicola Zingaretti, segretario dem, dice: “Con la chiusura del lavoro programmatico si è fatto un altro passo avanti per un governo di svolta. Ora andiamo a cambiare l’Italia”.

Il vicesegretario del Pd Andrea Orlando ha declinato l’offerta di un posto “di grande rilievo” nel nuovo governo.


 

Cinque paesi Ue accolgono i migranti della nave Eleonore: Germania, Lussemburgo, Irlanda, Portogallo e Francia. La Commissione europea ha coordinato il ricollocamento. Il comandante e il capo missione della nave della ong Lifeline sono indagati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I due verranno interrogati nei prossimi giorni.


  

Prorogata la cassa integrazione per altre tredici settimane nello stabilimento siderurgico di Taranto di ArcelorMittal. La proroga decorrerà dal 30 settembre e riguarderà circa 1.400 dipendenti.


  

Borsa di Milano. Ftse-Mib -0,24 per cento. Differenziale Btp-Bund a 158 punti. L’euro chiude stabile a 1,09 sul dollaro.

  

DAL MONDO

   

Boris Johnson ha perso la maggioranza in Parlamento. Il conservatore Phillip Lee è passato al gruppo di opposizione dei liberal-democratici, togliendo alla coalizione Tory-Dup il seggio che garantiva la maggioranza. Johnson ha comunque affermato di voler portare il Regno Unito fuori dall’Ue il 31 ottobre. Il leader laburista Jeremy Corbyn ha accusato il premier di attaccare la democrazia.

La sterlina continua a calare, ieri è scesa sotto la soglia di 1,2 rispetto al dollaro.


   

La Francia ha fatto un’offerta all’Iran. Parigi avrebbe proposto all’Iran 15 miliardi di dollari per compensare una parte delle mancate esportazioni di petrolio, risultato delle sanzioni americane. In cambio Teheran avrebbe garantito di rispettare pienamente l’accordo sul nucleare del 2015. Lo ha riferito il deputato conservatore Ali Motahari, citato dall’agenzia Tasnim.


   

Il Psoe ha proposto a Podemos di governare insieme con un “programma comune progressista”. Il leader socialista spagnolo Pedro Sánchez ha invitato Pablo Iglesias a incontrarsi giovedì prossimo.


  

A Kabul sono morte 16 persone durante un attentato vicino a un complesso abitativo nell’est della città afghana. L’attacco terroristico è stato compiuto dai talebani.


 

Jair Bolsonaro non andrà a Leticia, Colombia. Il presidente del Brasile venerdì non parteciperà all’incontro sull’Amazzonia con gli altri leader sudamericani.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi