cerca

La Rimborsopoli lombarda e il secondo incontro Trump e Kim Jong-un

Tutto quello che è successo nel mondo senza fronzoli e divagazione. Le notizie del giorno, in breve

18 Gennaio 2019 alle 21:12

La Rimborsopoli lombarda e il secondo incontro Trump e Kim Jong-un

Il primo, storico incontro Trump e Kim Jong a giungo 2018 (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

  

Bankitalia taglia le stime di crescita per il 2019. Il pil è previsto allo 0,6 per cento. Bankitalia prevede un calo del pil nel quarto trimestre del 2018 dopo una contrazione nel terzo: il paese entrerebbe in recessione tecnica. Il vicepremier Luigi Di Maio: “Stime apocalittiche”.


 

Mattarella difende l’Unione europea in visita a Berlino: “L’Ue è una comunità di valori, non un comitato di affari”. La cancelliera Angela Merkel: “   Apprezzo lo stile pacato di Giuseppe Conte”.


 

Condannati 52 ex consiglieri regionali della Lombardia per “Rimborsopoli”. Tra di loro anche Renzo Bossi e Nicole Minetti.


  

Salini Impregilo apre a Cdp nel capitale del gruppo. “Potrebbe dare una mano”, ha detto l’ad Pietro Salini, per costruire un maxipolo delle costruzioni nazionale.


  

Borsa di Milano. FtseMib +1,2 per cento. Differenziale Btp-Bund a 247 punti. L’euro chiude in ribasso a 1,13 sul dollaro.

   

DAL MONDO

 

La Cina ha offerto all’America di eliminare il deficit commerciale. Lo rivela Bloomberg, secondo cui l’acquisto di beni americani da parte di Pechino pareggerebbe i 323 miliardi di disavanzo entro il 2024. In cambio, Washington dovrebbe rinunciare alla trade war.

Il Dow Jones è salito di oltre 350 punti dopo la pubblicazione dei rumors sull’offerta commerciale cinese.


 

Trump e Kim Jong-un si incontreranno a fine febbraio, ha comunicato la Casa Bianca. Il luogo sarà annunciato in seguito.


 

“Vogliono eliminare il Papa e fare un nuovo Conclave usando la crisi degli abusi sessuali”, ha detto il cardinale Walter Kasper in un’intervista alla tv tedesca Ard. “I suoi nemici vogliono che il papato finisca il prima possibile”.


 

La Colombia accusa l’Eln, i guerriglieri dell’Esercito di liberazione nazionale, per l’attacco bomba che ha provocato 21 morti a Bogotá due giorni fa.


 

Tesla ha licenziato il 7 per cento dei dipendenti per ridurre i costi delle vetture.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi