cerca

Le indagini dell’Antitrust su Telecom e i bombardamenti di Assad su Goutha. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo mercoledì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni 

21 Febbraio 2018 alle 21:25

Le indagini dell’Antitrust su Telecom e i bombardamenti su Goutha. Le notizie del giorno in breve

Le città di Arbin e Harasta, nella periferia nord-orientale di Damasco, il 21 febbraio 2018. Foto AFP

DALL'ITALIA

  

“Verificheremo la trasparenza della decisione su Ema”, ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, secondo il quale va accertata la correttezza del processo di assegnazione. “Se così non fosse non sarebbe un torto solo a Milano ma anche all’Italia e all’Europa”. Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha inviato una lettera alla Commissione per acquisire “tutti i dettagli” dell’offerta formulata dall’Olanda per ospitare la sede dell’agenzia europea del farmaco.


Padoan si appella all’Ue su Embraco e si aspetta “severi provvedimenti” da Bruxelles qualora la Slovacchia abbia usato aiuti di stato per favorire la delocalizzazione. “Con molta probabilità il mio ministero darà vita al Def di aprile, perché forse non ci sarà un nuovo governo”, ha detto il ministro dell’Economia.


L’Antitrust indaga su Telecom per gli investimenti in fibra ottica. Oggi la Guardia di finanza ha effettuato un’ispezione negli uffici di Roma.


“Gentiloni è essenziale per la stabilità” dell’Italia, ha detto il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano.


Atlantia è pronta a rilanciare su Abertis. L’assemblea dei soci ha votato l’estensione del termine per l’aumento di capitale.


L’Italia fa meglio della Svezia sul welfare per cui spende il 57 per cento delle entrate statali.


Borsa di Milano. FtseMib a -0,09 per cento. Differenziale Btp-Bund a 132,10 punti. L’euro chiude in calo a 1,23 sul dollaro.

  

DAL MONDO 

  

Due soldati francesi sono morti in Mali nell’esplosione di una mina artigianale al passaggio del loro veicolo blindato. Un terzo soldato è stato ferito. Circa 4.000 militari francesi sono impiegati nel Sahel per la missione antiterrorismo Barkhane in funzione dal 2014, la più importante che conduce la Francia. Presentata la nuova legge sull’immigrazione in Francia. Sono previste misure più snelle per ottenere l’asilo e disposizioni più efficaci per i rimpatri.


Erdogan si allea con i nazionalisti. Il presidente turco ha annunciato che il partito Mhp lo sosterrà alle elezioni presidenziali del prossimo anno, un’alleanza fondamentale per raggiungere il cinquanta per cento dei voti.


Nuovi bombardamenti a Goutha, in Siria. Il regime di Bashar el Assad ha attaccato violentemente la città controllata dai ribelli per il quarto giorno consecutivo. Dall’inizio degli attacchi, cominciati domenica, almeno trecento persone sono state uccise.


Tre terroristi uccisi in Somalia da un raid americano. Erano membri di al Shabaab, un gruppo islamista legato ad al Qaida.


Almeno 15 morti in Yemen dopo un attacco della coalizione guidata dall’Arabia Saudita contro gli Houthi a Saada.


Il Regno Unito vuole discutere con l’Ue sulla durata del periodo transitorio tra l’inizio e la fine della Brexit.


Approvato l’intervento dei militari a Rio da parte del Senato brasiliano per contrastare il crimine organizzato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi