cerca

Tabaccai, cazzate e guai

L’unica cosa divertente nella vicenda di Pavone Canavese è la sparatoria di cazzate senza porto d’armi tra Salvini e Conte

Maurizio Crippa

Email:

crippa@ilfoglio.it

12 Giugno 2019 alle 06:00

Tabaccai, cazzate e guai

LaPresse

Non per essere paraculi come Travaglio, che sul caso Lucci-neomelodico è riuscito scrivere: “A parte le famiglie Falcone e Borsellino e le altre vittime di mafia, che hanno il sacrosanto diritto di protestare, invitiamo alla calma”, ma anch’io inizierei col dire che, moldavo morto a parte, non ce l’ho con i tabaccai. Questo premesso, risulta dall’autopsia che il ladro di Pavone Canavese è stato colpito alle spalle mentre si trovava sul marciapiede, e il tabaccaio avrebbe sparato dal balcone. Se la vedranno i giudici, mentre Salvini dovrà provvedere a una nuova extension della sua legge.

  

La cosa più divertente (vabbè, l’unica) è però la sparatoria di cazzate senza porto d’armi tra il pistolero dell’Interno e l’Avvocato del popolo. Spara Salvini: “Ribadisco che sono e sarò sempre a fianco dell’aggredito”. Contrattacca Conte, dal fortino di Palazzo Chigi: “Non entro nel merito del caso del tabaccaio (quando mai è entrato in un merito?, ndr). Comunque non è detto che io e Salvini si debba avere le stesse opinioni”. La soluzione del caso resta però difficile: chi è, tra i due, che ha iniziato per primo a sparare nella schiena?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • eleonid

    12 Giugno 2019 - 15:03

    Non ci resta che sparare parafrasando la mitica espressione che recita:"non ci resta che piangere".

    Report

    Rispondi

  • cesare battisti

    12 Giugno 2019 - 12:12

    Non so se ti sia mai capitato di avere degli intrusi nella tua proprietà e se tu possa capire cosa si prova a sentire di non essere capace di reagire: capire in un attimo di essere nulla, impotente, un verme. Non esiste Dio o Autorità che ti possa restituire dignità. Sarai condannato per tutta la vita a sentirti un minchione! Crippa! Potrai anche accanirti a mandare in galera questo tabaccaio, ma, non potrai Condannarlo a restare frustrato e fallito per tutta la vita, in nome del tuo conformismo perbenista.

    Report

    Rispondi

Servizi