Boschi al Mondiale! Saranno i telespettatori a decidere

Le partite di Russia 2018 saranno infatti trasmesse tutte, in diretta e in chiaro, da Mediaset. Torna il Cav. e potrebbe risolvere tanti brutti impicci

Maurizio Crippa

Email:

crippa@ilfoglio.it

Boschi al Mondiale! Saranno i telespettatori a decidere

Maria Elena Boschi (foto LaPresse)

Questi Mondiali di calcio in Russia del 2018 si stanno trasformando vieppiù in un boccone prelibato – ci perdoneranno gli anti putiniani di ogni tifoseria, stiamo parlando soltanto dello sport. Digerita come un rosolio la mancata partecipazione dell’Armata Opti Pobà, ora c’è la conferma succulenta che neanche le truppe cammellate del Bar Rai Sport varcheranno la linea del Don. La 64 partite delle Nazionali saranno infatti trasmesse tutte, in diretta e in chiaro, da Mediaset, che ha sborsato i suoi bei 78 milioni per battere la concorrenza (che in realtà, come il Milan a Verona, si è lasciata battere con malcelata voluttà).

 

Tolto forse Aldo Grasso, che non potrà picchiare come tamburi i telecronisti del millennio scorso di Mamma Rai o i commentatori estratti a sorte dal parastato dello sport federale, per il calciofilo medio sarà un bello stare sul divano. Poi fate due più due. Ora di giugno, sistemata l’Italia, sarà il Cav. il vero regista dell’operazione. E invece del mefitico “Casa Italia” del carrozzone dello stato, potrebbe mettere in piedi un bel “Il lettone di Putin”, per i dopo partita. E dal galante geniale che è, potrebbe risolvere anche un altro brutto impiccio della politica italiana, ingaggiando Maria Elena Boschi per fare da super inviata. Pensate alla delizia delle sue punzecchiature tecniche: “In questa partita c’è odore stantio di 4-4-2”. Ma, soprattutto, toglierebbe l’amico Matteo dall’imbarazzo. Non gli elettori, e tantomeno i risparmiatori: su @meb, saranno finalmente i telespettatori a giudicare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi