cerca

Ansiosissimo me

I quarant’anni di “Un sacco bello”, il friggizanzare, Sergio Leone e le medicine. Carlo Verdone a ruota libera

26 Gennaio 2020 alle 06:00

Ansiosissimo me

Carlo Verdone (LaPresse)

L’intervista a Carlo Verdone è uno dei generi più difficili del giornalismo italiano. E’ com’era l’intervista a Dino Risi quando il regista era vivo: ne esistono migliaia, è un rito di passaggio, episodi sentiti centinaia di volte, carriera sottoposta a milioni di carotaggi. Così Verdone: i rapporti con Sordi (argh), con Sergio Leone (aiuto), con Roma (oddio). Però adesso dobbiamo parlare dei 40 anni di “Un Sacco Bello”, il suo primo film, del 1980, che ha creato tormentoni come la...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi