cerca

SkyGoFree, il malware Android più potente al mondo è (purtroppo) tutto italiano

Kasperspy, una delle più importanti società di sicurezza informatica svela un software spia usato in italia in grado di monitorare e spiare i dispositivi (smartphone e tablet) di molti italiani

23 Gennaio 2018 alle 16:50

SkyGoFree

SkyGoFree entra nei comandi più remoti del sistema operativo

A volte si chiedono interrogazioni parlamentari per cose meno gravi, invece, la gravità della scoperta fatta da Kaspersky Lab (compagnia leader mondiale per software antivirus, con sede in Russia) non ha destato più di tanto scalpore nell’opinione pubblica italiana.

Dal 2014 alcuni italiani potrebbero essere spiati tramite un software maligno (installato tramite l'app SkyGoFree, applicazione dal nome truffaldino e nulla a che vedere con Sky TV) per conto di non si sa chi e, a quanto pare, l’ideazione di questo programma è di una azienda italiana. Da quello che la società di sicurezza russa ha fatto uscire in questi giorni si sa che alcune stringhe del codice di questo spyware sono scritte interamente in italiano,  (qui di dettagli) e che tale applicazione, se installata, può operare in modo nascosto per spiare gli italiani in determinati luoghi (non è stato specificato quali).

Cosa hanno scoperto di cosi sensazionale? Il codice del programma è stato costruito e scritto in modo molto accurato tanto da risultare il miglior software di spionaggio al momento scoperto nel panorama Android (al momento risulta essere operativo solo su dispositivi con tale sistema operativo e non risulta aver toccato il sistema iOS di Apple).

Il software si installa quando l’utente accede, per sbaglio o per volontà, ad alcune pagine fake (anche se fatte molto bene) di Vodafone e Tre. Una volta installato, (senza il permesso di nessun utente), il software in questione inizia a spiare e rilevare informazioni delle vostre attività e, se pensate di essere al sicuro avendo il cellulare protetto con delle password, vi sbagliate di grosso, il programma riesce ad accedere silentemente a: GPS, rubrica, WhatsApp (sì, tutti i messaggi e foto), Facebook, documenti e, in generale, tutto quello che trova sul vostro dispositivo.

In pratica, con il GPS sempre attivo, questo potente quanto pericoloso spyware è in grado di rilevare e inviare a dei server segreti tutte le vostre informazioni personali, avendo – sempre a detta di Kaspersky – la possibilità di registrare voci dell’ambiente circostante anche a schermo spento.

Nulla di così potente e sofisticato era mai stato rilevato tra i malware e spyware, in grado di penetrare così profondamente nel dispositivo e nei dati personali. Si tratta, dunque, di un atto gravissimo di violazione della privacy su cui le autorità competenti devono immediatamente intervenire.

Fa storcere il naso come quotidiani nazionali (salvo questo spazio dedicato da Il Foglio) abbiano speso giusto qualche riga, o più spesso nulla, per informare in merito a una violazione cosi grave della sicurezza dei cittadini italiani.

Giuseppe Parente

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    25 Gennaio 2018 - 15:03

    Sì ma volete mettere i sacchetti di Renzi?

    Report

    Rispondi

Servizi