Dissenso e rotture di coglioni

Gli onorevoli Fitto e Capezzone hanno tutto il diritto di farsi partito e di esprimere le loro idee, di andare alla caccia del consenso. Ma oltre un certo limite, devono riconoscere che il partito di cui fanno parte è creaturalmente un partito berlusconiano.

Dissenso e rotture di coglioni

Raffaele Fitto e Silvio Berlusconi (foto LaPresse)

Gli onorevoli Fitto e Capezzone hanno tutto il diritto di farsi partito e di esprimere le loro idee, di andare alla caccia del consenso. Ma oltre un certo limite, devono riconoscere che il partito di cui fanno parte è creaturalmente un partito berlusconiano. Il Cav. ha messo i soldi, le idee, il linguaggio, i risultati, gli errori, il sangue, tutto lui ha messo per oltre vent’anni, e loro tutti zitti. E dovrebbero riconoscere che la linea dei nazareni, forse un...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi