cerca

Il Corriere della sera, uno e trino

Franco, Mieli e Battista alle prese con i grillini

26 Febbraio 2019 alle 06:00

Il Corriere della sera, uno e trino

Foto Imagoeconomica

C’è il Corriere di Massimo Franco, il quale sosteneva che il Partito democratico doveva fare il governo coi grillini perché i grillini avevano vinto le elezioni politiche in Italia. C’è poi il Corriere di Paolo Mieli, il quale sostiene che il Partito democratico deve fare ora il governo coi grillini perché i grillini hanno perso le elezioni regionali in Sardegna. C’è infine il Corriere di Pierluigi Battista, il quale sostiene che “il nostro establishment è il più sciocco e il più fatuo del mondo”. E quest’ultima non è difficile da capire. Ma perché non vi telefonate?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    26 Febbraio 2019 - 10:10

    Che i giornali in Italia siano in contraddizione perenne non ci sono dubbi: servirebbe un po' di coerenza parlando di valori e programmi. IL tramonto delle ideologie ha oramai portato alla decadenza della politica, che è diventata convenienza. Addirittura vengono messe in evidenza presunti economisti che ignorano i classici dell'economia politica e fanno rivoltare nella tomba i grandi autori dei manuali di economia.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    26 Febbraio 2019 - 07:07

    Anche noi dovremmo telefonarci, visto che non solo il Corriere, ma neppure gli altri quotidiani “storici” li legge più nessuno o quasi. Forse solo quei politici che poi puntualmente si beccano batoste dagli elettori malgrado tutto i buoni consigli dei giornalisti senza lettori.

    Report

    Rispondi

Servizi