cerca

Turismo, la Puglia che non ti aspetti in 34 nuovi itinerari

Sempre più turisti esteri: dal 2015 incoming internazionale +60%

19 Febbraio 2020 alle 15:30

Loading the player...

Milano, 19 feb. (askanews) - Il turismo in Puglia ha un profilo sempre più internazionale. Nel 2019 gli arrivi dall'estero sono stati 1,2 milioni, in crescita di quasi 12 punti percentuali rispetto all'anno precedente. Un dato sul quale la Regione sta lavorando per migliorare i servizi e proporre un'offerta sempre più ampia, che non si limiti esclusivamente al mare e ai mesi estivi. Proprio in occasione della Bit, ha presentato 34 itinerari realizzati dall Agenzia regionale Pugliapromozione che raccontano questa regione come una meta culturale, dove l'outdoor e la buona cucina costituiscono due asset strategici. Loredana Capone, assessore all'industria turistica e culturale della Regione Puglia, ci racconta quali sono le direttrici dell'offerta.

"Due gli indirizzi: il primo è quello di puntare sul mare ma non solo d'estate perchè è meraviglioso ma può durare tutto l'anno. Bellissimo poi considerare il mare come punto di attraversamento, quindi percorrere il mare per arrivare nell'entroterra, la Puglia che non ti aspetti quella che proponiamo. Insomma dai cammini al cicloturismo, dalle passeggiate nel centrostorico e le visite ai musei per arrivare alla buona cucina la Puglia è tutta da scoprire".

Negli ultimi 5 anni l'industria turistica pugliese ha registrato tassi di crescita a doppia cifra: dal 2015 al 2019 l'incoming internazionale è cresciuto del 60% e gli arrivi complessi (italiani + stranieri) del 23%. Nella top 15 dei mercati esteri in Puglia nel 2019 alcuni come la Francia, la Spagna, i Paesi Bassi e gli Usa hanno registrato percentuali di crescita intorno al 20%, come conferma l'assessore Capone

"Sempre di più la Francia che attraverso i voli diretti ci raggiunge e poi ci sono la Germania e il Regno Unito che sono i mercati storici si uniscono la Spagna con Madrid che è cresciuta tantissimo anche grazie al volo diretto e la Russia. Accanto a questi ci sono mercati extraeuropei come gli Stati Uniti che hanno un incremento notevole proprio nell'ultimo anno e così anche Australia e Brasile".

Per continuare ad alimentare questo trend positivo, Pugliapromozione ha elaborato questi 34 itinerari che sono contenuti in tre miniguide tematiche dedicate all'arte, ai sapori e al cicloturismo, mentre per i cammini è stato realizzato un vero e proprio road book, tutti scaricabili dal sito viaggiareinpuglia.it. Resta però del lavoro da fare sul fronte della ricettività

"Fino qualche anno fa si pensava che il turismo non fosse il settore trainante dell'economia pugliese invece abbiamo messo in campo incentivi per migliorare le strutture, non per fare nuove strutture perchè non vogliamo incidere sul paesaggio ma incentivi regionali sono dati a coloro che migliorano i palazzi storici a partire dalle masserie. 544 milioni di euro sono stati investiti in questi anni coi fondi europei messi in campo dal mio assessorato a favore delle strutture ricettive per migliorare la qualità".

A cura di Askanews

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi