cerca

Settecento imprenditori da tutto il mondo riuniti in California per il convegno sull’innovazione

23 Giugno 2016 alle 06:14

Settecento imprenditori da tutto il mondo riuniti in California per il convegno sull’innovazione

Gli occhi dell’imprenditoria mondiale sono puntati sul momento della Silicon Valley. In questi giorni, dal 22 al 24 giugno, è in corso il Global Entrepreneurship Summit (GES2016), che può essere considerato come la notte degli Oscar per gli imprenditori. Si tratta di un convegno voluto dal presidente Barack Obama per sostenere l’imprenditoria globale, annunciato per la prima volta nel 2009 e ispirato all’idea di un raduno di innovatori giunti lì da tutto il mondo con l’obiettivo di lavorare per trasformare positivamente la società. Quest’anno torna nel cuore dell’imprenditoria innovativa, nella Silicon Valley, presso l’università di Stanford a Palo Alto, in California. Da una platea di 5.000 candidati sono stati selezionati più di 700 imprenditori provenienti da 170 paesi e più di 300 investitori. I settori più gettonati sono IT (Information Technology), educazione, tecnologia, salute ed energia. Sul fronte degli investitori, sono presenti per lo più venture capital e acceleratori. Tutti i partecipanti interverranno durante i tre giorni di discussioni interattive e workshop con esecutivi e investitori d’élite della Silicon Valley. Domani saranno presenti anche il presidente Obama e Mark Zuckerberg, ceo di Facebook.

 

Lisa Di Sevo è una dei quattro italiani selezionati, partecipa con WolfWay, piattaforma che permette di comparare i propri investimenti con quelli dei trader, di conoscere i loro comportamenti e risultati. Di Sevo cita il discorso di Obama al GES pronunciato l’11 maggio dell’anno scorso: “Crediamo nel potere dell’imprenditoria, nella nozione basilare che se hai un’idea e se lavori duramente e sei capace di tirarti su nel caso tu inciampi più volte, riesci a trasformare quell’idea in realtà. E a questo ci teniamo perché incoraggiare lo spirito dell’imprenditoria può aiutarci a contrastare alcune delle più grandi difficoltà che affrontiamo nel mondo”. Di Sevo dice al Foglio che “il discorso di Obama è focalizzato sulla constatazione che il fare impresa impatta il modo in cui viviamo sia per le imprese che competono su scala globale sia per quelle che toccano le comunità locali. Il GES, infatti, è un evento voluto direttamente dal presidente per cercare di incentivare il  sistema e renderlo più democratico attraverso il fare impresa, che è il motore che muove le economie del mondo a partire dai paesi in via di sviluppo che sono stati, per l’appunto, i primi a ospitare il GES”.

 

Di Sevo non solo è stata selezionata tra i 700 imprenditori, ma è anche stata scelta tra i 300 che partecipano al GES+, evento a porte chiuse che si è tenuto ieri. Di Sevo continua: “Quest’anno c’è una forte focalizzazione sulle donne e sui giovani”. Infatti, i selezionati italiani sono giovani e due di loro sono donne. Diva Tommei partecipa al GES con Solenica, che ha creato Lucy, la lampada che sfrutta l’energia solare per portare la luce naturale dove serve all’interno della propria abitazione. La lampada automaticamente si aggiusta e si gira verso il Sole e grazie a uno specchio situato all’interno riflette la luce, che a sua volta alimenta il motore senza bisogno di cavi e installazioni.

 

Giovanni Basso, anch’egli presente in California, è stato selezionato con il progetto Peadler: si tratta di una app da browser che offre un canale di marketing online alle imprese le quali – a loro volta – postano sulla piattaforma il contenuto che desiderano promuovere e gli utenti della piattaforma stessa decidono se promuoverlo attraverso i social media in cambio di una ricompensa in sconti o contanti. Il tutto in base al successo riscosso. Infine, Luca Bona porta Quibee, una sorta di Spotify per la lettura. E’ una piattaforma che permette a stabilimenti balneari, bar o ristoranti di offrire un’esperienza d’intrattenimento localizzata all’interno di un perimetro circoscritto. Si possono mettere a disposizione dei clienti quotidiani, magazine, libri Rcs e inviare loro messaggi o contenuti mirati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi