EPA/CYRIL ZINGARO

Preghiera

La virilità del leone

Camillo Langone

Recuperare simboli solidi, per reagire al decadentismo fluid

Qual è un simbolo di fiera virilità, l’animale che mai accetterebbe di truccarsi-tatuarsi-travestirsi come un cantante di Sanremo? Il leone. E dunque, per reazione all’osceno decadentismo festivaliero, sono andato a comprarmi un macinapepe Peugeot (non una macchina Peugeot, sebbene la 5008 mi piaccia e ci stia facendo un pensiero): un macinapepe in faggio laccato nero, alto 22 centimetri, sulla cui base campeggia il simbolo della Casa francese, per l’appunto un leone. Un macinapepe iconico (prodotto dalla Peugeot prima ancora di produrre automobili) e un leone araldico. Un oggetto splendido e solido, costruito per sfidare il tempo e infatti ho intenzione di lasciarlo in eredità. Risuoni in cucina a lungo, per generazioni, il suo maschio ruggito.

 

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).