Foto LaPresse/Vincenzo Livieri

Preghiera per il ristorante Assunta Madre

Camillo Langone

Che il ristorante sequestrato riapra presto, che le accuse di riciclaggio cadano. Così continuerò a non andarci

Che il ristorante Assunta Madre riapra presto, che le accuse di riciclaggio cadano. Così continuerò a non andarci. E potrò riprendere a vantarmi di non andarci come mi vanto di non andare, per ragioni diverse, da Cracco o da Inkiostro, da Berton o alla Pergola. Di regola non frequento ristoranti i cui titolari si fanno chiamare Johnny (o anche Jimmy, Joe, Michael, Anthony, Frank…), né locali frequentati da famosi perché se fai la comparsa pagata vuol dire che hai bisogno di soldi ma se fai la comparsa pagante vuol dire che hai bisogno di stima di te stesso. Che il ristorante Assunta Madre riapra presto anche per un altro motivo, per qualcosa che ho letto or ora sul sito: vi si cucina l’aragosta “viva al vapore” (Johnny Micalusi avrà tutte le colpe del mondo ma almeno non ha rinnegato Gesù dandosi al buddismo).

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).