Elezioni amministrative

La difesa di Salvini: "Abbiamo vinto a Bernarda"

Carmelo Caruso

Commenta in anticipo i risultati prima della valanga. Dice di aver vinto a Bernarda e Muggia. Nessuna autocritica sulla scelta del candidato a Milano

Si presenta allo Speciale del Tg1 e non parla di sconfitta. Dice: "La prossima volta il centrodestra scelga per tempo i suoi candidati". Matteo Salvini interviene a spoglio in corso ma con Milano già data e per perduta. Per non riconoscere la sconfitta anticipa che "l'anno prossimo votano 25 capoluoghi di provincia. Il centrodestra ha il dovere di individuare i suoi candidati il prima possibile. Chiederò agli amici Giorgia e Silvio di presentare entro il mese di novembre i propri candidati, civici o non civici, per avere almeno 5 o 6 mesi di tempo per spiegare la nostra proposta ai cittadini. Scegliere presto e insieme".

 

Non vuole però ammettere di aver sbagliato i candidati: "Detto questo, credo che abbiamo scelto i candidati migliori, e da parte mia non arriverà mai una parola di critica verso di loro", prosegue Salvini. "Ci sono due ballottaggi importanti, ora: Roma e Torino, su cui dobbiamo dare il massimo". Il leader del Carroccio ha poi commentato i dati sull'affluenza: "La maggioranza delle persone non ha ritenuto utile andare a votare. Questo comporta per me e per tutti un'autocritica. Dopo un anno e mezzo di Covid, bisogna essere più concreti sui temi comuni. L'impegno è a perdere sempre meno tempo in polemiche politiche. Tasse, economie, scuola: concentriamoci su questo. Il centrodestra vince se è unito davvero"

Di più su questi argomenti:
  • Carmelo Caruso
  • Carmelo Caruso, giornalista a Palermo, Milano, Roma. Ha iniziato a La Repubblica, ha scritto otto anni per Panorama occupandosi di politica, cronaca, cultura. Nel 2018 a Il Giornale. Oggi in redazione a Il Foglio.