Foto Ansa 

L'intervista

Gli ottant'anni di Fabrizio Cicchitto, l'infanzia durante la guerra, poi Craxi, Berlusconi e la P2

"Entrai nella loggia di Sindona come si entra al Rotary. Credevo di farmi qualche amico. Ma ero l'ultimo degli stronzi"

Salvatore Merlo

Protagonista e comprimario, dalla Prima alla Seconda Repubblica, dal Cgil al Psi sino a Forza Italia e "ora sono contento di non stare più in Parlamento perché con il Covid alla mia età sarei morto"

Di più su questi argomenti:
  • Salvatore Merlo
  • Milano 1982, vicedirettore del Foglio. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.