cerca

Le canne

Dividono l'opinione pubblica da sempre. Chi pensa siano meno nocive della tivù, chi le vede come l'anticamera dell'inferno. Comunque la pensiate eccovi alcuni spunti rimasticati per spararne di enormi sulle canne.

28 Giugno 2013 alle 00:00

- Fanno meno male delle sigarette.

- Posiziona come genitori moderni e anticonvenzionali sostenere che se il proprio figlio adolescente volesse farsi una canna ve la fareste con lui. Ricordarsi però sempre di dire che non si deve diventare amici dei propri figli perché non si devono confondere i ruoli. I giovani hanno bisogno di limiti chiari.

- Essere contrari a tutte le droghe: non ne esistono di leggere, come provano le ricerche del (citare una fonte a caso). Posizione virile e tutta d'un pezzo. Valutare se replicare dando del Giovanardi.

- Raccontare di quella volta che ve le siete fatte con tutta la classe durante la gita scolastica a Parigi e il professore di ginnastica ha partecipato attivamente.

- Alla sera, per rilassarsi, una cannetta è quello che ci vuole.

- Narrare della nonna del vostro amico che coltivava un intero campo di cannabis credendo fosse insalata: evitare. Usurato.

- Avere avuto un compagno di classe o un collega di lavoro che non avete mai visto non fumato come un rastafari.

- Sostenere che a voi non fa niente. Avere anche fumato una canna intera per provare ma non avere sentito nulla.

- Parlare di THC o Tetraidrocannabinolo fa capire che siete assai informato in materia.

- È tutta una questione di business. Basterebbe legalizzarle e sarebbe finito ogni problema con la malavita. Di seguito concionare sull'insito moralismo dello stato.

- Fare spesso una puntatina a Lugano per fare la spesa di prodotti a base di marijuana: torte, biscotti, tisane, polpettoni. Sostenere che siano buonissimi.

- Fanno bene. È dimostrato. Non dire da chi.

- Competere per chi ha cominciato a farsele in più tenera età: evitare. Puerile.

- Amsterdam non è più come una volta. Dolersene.

- L'erba è molto più buona del fumo, ma è più scomoda. Convenirne.

- Avere il proprio pusher di fiducia che è più professionale di un notaio.

- Se anagraficamente qualificati, rievocare il concerto di Bob Marley a San Siro e dire che l'odore della maria arrivava fino a piazza De Angeli.

- Nascondere il fumo nel cassetto dei calzini, nella convinzione che i figli adolescenti non se ne accorgano.

- Essere stati beccati dalla figlia mentre vi facevate una canna con un collega durante la pausa pranzo. Dolersene.

- L'alcool è una droga molto più pesante.

- Dibattere se il periodo psichedelico dei Beatles fosse meglio o peggio di quello yé-yé. Precisare che durante gli anni indiani si sono calati di tutto, altro che marijuana.

- Erba (Como) - Le canne. Didascalia dell'Intervallo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi