cerca

L'arte

L'Italia è il paese dell'arte, siamo circondati da mostre ed esposizioni di quadri, opere, sculture. Ecco che cosa dire quando siete inevitabilmente costretti a parlare di arte per fare bella figura.

26 Marzo 2010 alle 00:00

- Davanti a un quadro astratto dire sempre: “Questo ero capace di farlo anch’io”

- Lamentarsi delle mostre troppo affollate e rimpiangere i tempi in cui il popolo era felicemente ignorante

- Ricordare che il 70 per cento (ma se necessario arrivare anche al 90 per cento) del patrimonio artistico mondiale si trova in Italia

- I critici d’arte scrivono tutti in modo incomprensibile

- Sgarbi avrà anche il carattere che ha, però quando parla di pittura ti incanta

- Dopo un’intera giornata per musei ironizzare sul peso della cultura

- Se qualcuno durante la visita a una pinacoteca dice di essere stanco, spiegare che il passo da museo è molto più affaticante di una marcia. Citare quadricipiti e dorsali. (Vedi precedente)

- Napoleone ha elevato il furto d’arte a ragione di stato

- Visitando una mostra captare i commenti degli altri visitatori e segnalare i migliori. Es: “Ma quel Bernini lì non era mica il Borromini?"

- Di Leonardo ammirare lo sfumato, di Caravaggio i chiaroscuri, di Cézanne le pere

- Braque e Picasso: non ricordare mai chi imitasse l’altro

- A Natale vado a Lhasa a vedere il Potala. Se qualcuno lo dice, indispettirsi: “Andiamo in giro per il mondo, ma non conosciamo le meraviglie di casa nostra”

- Gli Italiani sono nati in mezzo all’arte, per questo non ci fanno caso. I Francesi intorno a una crosta del Seicento sono capaci di costruire un’industria

- Dell’arte concettuale ricordare unicamente la merda d’artista. Evitare

- Certo che Warhol e quegli altri della Pop art si devono essere divertiti come dei matti

- Una delle cose più spettacolari del MOMA sono i dolci della caffetteria in terrazza

- Voi fate pure con calma, io vi aspetto alla caffetteria

- Visitando una chiesa romanica evocare la tensione spirituale del gotico. Visitando una chiesa gotica citare la purezza del romanico

- Qual era il re mobiliere, Luigi XV o Luigi XVI? Evitare

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi